1

car mar18

VERBANIA – 02.06.2018 – Questa volta i carabinieri

l’hanno trovata alla fermata dell’autobus, a Intra. In città era scesa dalla comunità protetta di Vignone in cui si trova agli arresti domiciliari per cercare – così ha riferito ai militari – di acquistare farmaci per la sua patologia che i medici non riescono a curare adeguatamente. Valbona Veizi, 41 anni, albanese che negli ultimi due anni è stata protagonista di episodi di danneggiamento (prese a sassate diverse auto in sosta) per i quali è stata arrestata in due occasioni, l’altro ieri è evasa di nuovo .

Il giudice che ne aveva convalidato l’arresto lo scorso 2 maggio aveva disposto i domiciliari in comunità. Il 1° maggio la donna aveva violato gli obblighi e, a piedi, era scesa verso Zoverallo. L’ha rifatto nuovamente l’altro ieri, finendo così di nuovo in arresto. Ieri il giudice Rosa Maria Fornelli ha convalidato l’arresto e, preso atto che nel frattempo le è stata notificata la misura della sorveglianza speciale, l’ha posta di nuovo ai domiciliari a Vignone.

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti l'utilizzo dei cookie.