1

furti sudamericani apr 18 3

VERBANIA - 23-09-2020 -- Agivano come

la più classica delle “batterie” di topi d’appartamento, con blitz -anche più d’uno a notte- nel Verbano (dov’erano ospiti di una basista che li aiutava a ricettare la merce rubata) che partivano con l’effrazione di porte e finestre e, dopo pochi minuti, si esaurivano arraffando tutto quanto di valore si poteva portar via. Orologi, ciondoli, catenine, monili di marca e di bigiotteria, smartphone, i-phone, notebook, macchine fotografiche, telecamere, contanti e capi di abbigliamento di marca… sono il bottino di un gruppo di tre sudamericani che hanno razziato tra Verbania, Ghiffa, Cannobio e Stresa in uno stretto arco temporale: 7 colpi in 19 giorni tra novembre e dicembre 2016. La Squadra mobile della questura li identificò partendo dalle immagini riprese dalla telecamera di sorveglianza dell’unica attività commerciale “ripulita”, le ex Cure di Ghiffa. Erano un cileno, un guatemalteco e un peruviano. Furono fermati a un controllo stradale ma, pur avendo con sé arnesi da scasso, non nascondevano refurtiva. Furono identificati, denunciati e rilasciati per, in seguito a ulteriori accertamenti, arrestati su disposizione del gip di Verbania.

Oggi, a quasi due anni di distanza da quell’operazione, c’è stata la penultima sentenza. Dopo che la basista ha patteggiato per ricettazione e uno dei tre è stato condannato con rito abbreviato, è stata definita la posizione di Marco Antonio Dulan Garcia, uno degli autori materiali dei furti in appartamento. Sette gli episodi contestati dalla Procura, che li ha ricostruiti uno per uno collegandoli all’imputato. Il pm Anna Maria Rossi ha chiesto, per tutti i capi di imputazione, la condanna a 6 anni e 2.000 euro di multa. Il giudice Donatella Banci Buonamici ne ha accordati 5 e 1.000 euro di multa. Resta da definire la posizione di un altro imputato, che è latitante.

 


 

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti l'utilizzo dei cookie.