1

App Store Play Store Huawei Store

villa giulia1 copia

VERBANIA - 21-09-2022 -- LetterAltura 2022, sedicesima edizione del festival di letteratura di montagna, viaggi e avventura taglia stasera il nastro. Dopo gli aperitivi di Aspettando LetterAltura (24 agosto-10 settembre) eccoci dunque al corpo centrale del festival (21-25 settembre).

Le novità non mancano ma si annunciano anche possibili  cambiamenti sul programma derivanti dalle elezioni politiche (25 settembre), per cui giornalisti chiamati a presentare eventi o libri, potrebbero dare forfait perchè impegnati altrimenti.
Complessivamente saranno oltre 30 gli appuntamenti di queste giornate dipanati sul filo rosso di "Corpo corsa cammino pensïero" tra presentazioni di libri con gli autori, le conferenze e gli spettacoli teatrali, le camminate.
Probabilmente sarà una delle edizioni più spirituali del festival e non solo per la presenza di Enzo Bianchi, il fondatore della comunità di Bose, tra gli ospiti più attesi (25 settembre) ma proprio perchè il tema del cammino qui si connette al pensare, al meditare, al rientrare in connessione con se stessi e col divino.

IL PROGRAMMA ODIERNO

Mercoledì 21 settembre alle ore 17 inaugurazione del Festival a Villa Giulia con i saluti istituzionali; alle ore 18 è in programma il concerto del complesso musicale Şerefe, che si propone come un brindisi (è proprio il significato letterale di şerefe, dal turco / e eˈfe/) al viaggio e alla sua universalità. A proposito di brindisi, seguirà, alle ore 19 la degustazione Vini in cammino a cura di AIS Piemonte. Alle ore 21 Daniele Ventola presenterà al pubblico di LetterAltura Vento della seta. Un cammino antropologico da Venezia alle porte dell'Oriente (Ediciclo): un lungo viaggio a piedi, un cammino di due anni e 12.000 km fino ai margini della Cina, l'avventura straordinaria di un novello Marco Polo che supera i confini.

LE QUATTRO MOSTRE

Quattro le mostre in programma per questa edizione: una organizzata con l'Ordine degli Architetti di VCO e Novara con i progetti di Cino Zucchi, che il 25 terrà anche un incontro pubblico; le sale di Villa Giulia ospiteranno anche “0° a 5000 mt”, l'esposizione della fotografa Beba Stoppani dedicata ai cambiamenti climatici in montagna a cura del Museo del Paesaggio; una mostra incentrata sui “Corpi in cammino” allestita con il supporto del CAI Verbano Intra con immagini di camminate e scorci delle montagne del VCO, dal primo ottocento ai giorni
nostri. E “Non è necessario andare lontano per scattare una buona foto” a cura della
fotografa Susy Mezzanotte, con immagini tratte da festival ed eventi fotografati durante il periodo della pandemia.

GLI OSPITI
Nella highlight: Gioele Dix, Fabrizio Gatti, Carlo Bonini, Takoua Ben Mohamed e il Colonnello Mario Renna, che celebrerà il 150mo anniversario degli Alpini (23 settembre). Nella versione autunnale del festival, il festivalPOST, ci sarà inoltre un momento dedicato a Gianni Pizzigoni, storico presidente del Museo del Paesaggio.
QUI IL PROGRAMMA COMPLETO


Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti l'utilizzo dei cookie.