1

App Store Play Store Huawei Store

cc auto vb

VERBANIA - 06-08-2022 -- Era fuori di sé quando, davanti al datore di lavoro, ha strepitato insulti e minacce, aggredendolo e -con la violenza- cercando di farsi dare del denaro. Tentata estorsione e lesioni personali sono le accuse per le quali i carabinieri della stazione di Verbania hanno denunciato un cameriere di nazionalità tunisina che lavorava in un locale verbanese. L’uomo, assunto da poco meno di due settimane, qualche giorno fa s’è presentato nel ristorante-pizzeria in stato fortemente alterato. Il proprietario ha cercato di calmarlo ma lui ha insistito nelle sue proteste fino ad annunciare che si sarebbe licenziato, ma iniziando a reclamare immediatamente lo stipendio dei pochi giorni di servizio. A nulla sono valse le rassicurazioni che la cifra sarebbe stata saldata, ma secondo i tempi e nelle normali modalità dei contratti di lavoro.

Insulti pesanti, minacce di morte -“do fuoco a tutto”- urla e grida hanno attirato l’attenzione dei passanti. È stata chiamata la forza pubblica e sul posto sono sopraggiunti i carabinieri della stazione di Verbania. La sceneggiata è andata avanti per tutto il pomeriggio ed è culminata col cameriere che ha torto un dito al titolare, fratturandolo, e con la denuncia.

 

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti l'utilizzo dei cookie.