1

App Store Play Store Huawei Store

TRAGH

VERBANIA - 18-04-2022 -- “La navigazione sul Lago Maggiore passi alle Regioni”. La fine della gestione ministeriale e il trasferimento delle competenze agli enti locali è la proposta di “Verbania futura” per gestire il trasporto su acqua nel Verbano, a oggi affidato allo Stato tramite una gestione governativa. Il gruppo consiliare guidato da Giandomenico Albertella ricorda che questa norma sarebbe dovuta entrare in vigore nel 2000 a seguito della riforma Bassanini del 1997, ma non è stata attuata.

Al di là della gestione, la richiesta di “Verbania futura” è di “intraprendere un’azione di rilancio complessivo della Navigazione Lago Maggiore, in primo luogo attraverso una politica di investimento nel rinnovamento della flotta. È impensabile che in un contesto nel quale si parla di transizione ecologica, di riduzione dell’inquinamento e di impiego di energie rinnovabili e di trasporto sostenibile, non si affronti - utilizzando le possibilità offerte dal
Pnrr - il tema di una sostituzione e dell’efficientamento di buona parte della flotta in utilizzo e del suo incremento”.

La discussione prende lo spunto dalla recente rimodulazione del servizio, con tagli alle corse, decisa dalla Navigazione sulla base di esigenze interne di personale (comprese le assenze forzate di chi non s’è vaccinato), e la revisione stabilita dopo l’incontro in prefettura con il sindaco di Verbania, che ha richiamato l’attenzione sui servizi per studenti, pendolari e turisti.

 


Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti l'utilizzo dei cookie.