1

App Store Play Store Huawei Store

comitato intesa

VERBANIA - 02-06-2021 -- Chiuderà definitivamente venerdì sera la filiale Intesa Sanpaolo di Trobaso. In via De Notaris, sugli sportelli di quella che fu la Banca popolare di Intra (poi acquistata da Veneto Banca e, infine, dopo il crac passata all’istituto lombardo-piemontese) sta per calare la mannaia del piano di razionalizzazione dell’azienda, che sta investendo molto sul digitale, risparmiando su personale e sedi, una costante ormai da qualche anno del settore bancario, peraltro interessato da una lunga serie di fusioni e aggregazioni.

A farne le spese, in città, dopo che già avevano chiuso le ex filiali Veneto Banca di Suna e Pallanza, è stata appunto Trobaso, contro la cui chiusura c’è stata una mobilitazione trasversale. Non solo il sindaco Silvia Marchionini, che ha invano scritto ai vertici della banca, ma anche un comitato spontaneo di cittadini che ha raccolto in pochi giorni 500 firme di contrari alla chiusura. Ieri residenti e primo cittadino hanno tenuto una conferenza stampa nella quale hanno spiegato i loro sforzi. Marchionini s’era detta disponibile a scontare Imu e Tari purché il servizio, che è anche a favore dei comuni dell’entroterra e che interessa 2.700 clienti, non si fermasse. Aveva anche proposto l’apertura a giorni alterni e il mantenimento del Bancomat, ipotesi che non è da escludere venga presa in considerazione, almeno nell’immediato.

Nella foto alcuni componenti del comitato spontaneo in difesa della filiale di Trobaso di Intesa Sanpaolo.

 


 

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti l'utilizzo dei cookie.