1

App Store Play Store Huawei Store

carabinieri 112

VERBANIA - 27-05-2021 -- Furti e rapine a raffica in tutto il nord Italia. Organizzati, determinati e con pochi scrupoli, un gruppo di dieci cittadini albanesi senza fissa dimora s’era organizzato in una banda specializzata in razzie, che non esitava a usare la violenza se necessario e che, in tre mesi tra fine 2019 e inizio 2020, ha colpito 64 volte. Tanti sono gli episodi scoperti dal Nucleo investigativo dei carabinieri di Verbania, che ha avviato le indagini quando, nel novembre 2019, i ladri sono quasi stati scoperti.

Dopo aver rapinato una famiglia nel Vergante, pochi giorni dopo -una delle caratteristiche del gruppo era concentrare i furti in un luogo preciso e in un breve lasso di tempo- i malviventi sono tornati sul posto con la stessa auto vista in precedenza: un’Alfa Romeo Stelvio. Ne è seguito un inseguimento da parte dei carabinieri del Radiomobile di Arona concluso con uno speronamento. Il suv è finito fuori strada e gli occupanti si sono dileguati, abbandonando il veicolo all’interno del quale sono stati trovati attrezzi da scasso, gioielli e beni trafugati, una carabina H&K calibro 23 e una pistola semiautomatica Beretta 9x21. Gli indizi raccolti hanno permesso di risalire al luogo di provenienza del veicolo, rubato in un concessionario di Torino, e a mettere gli inquirenti sulle tracce dei ladri.

I quattro colpiti da misure cautelari sono tre uomini e una donna, e hanno un’età compresa tra 28 e 35 anni. Sono in corso le indagini per arrestare i ricercati.

 


 

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti l'utilizzo dei cookie.