1

maggia progetto

STRESA – 12.06.2018 – La costruzione della

nuova sede dell’istituto alberghiero “Maggia” di Stresa è un po’ più vicina. Dopo quattro anni di intoppi, di un contratto annullato con annesso esposto alla Procura per la sospetta falsità delle fideiussioni presentata dalla ditta aggiudicatrice, la Provincia del Verbano Cusio Ossola ha fatto ripartire l’iter. La scorsa settimana il presidente Stefano Costa ha firmato il decreto che approva il progetto-bis dell’Alberghiero. A metterci le mani sono stati gli stessi professionisti che l’avevano redatto nel 2014 e che, poiché già addentro l’opera, hanno ricevuto l’incarico di rivederlo alla luce delle nuove normative e dei nuovi prezzi. Da questo secondo studio è uscito un quadro economico complessivo di 19,5 milioni, che comprende i 13,9 milioni dei soli lavori – comprensivi di aule, palestra e stadio – e 5,6 milioni di somme a disposizione tra Iva, spese tecniche, imprevisti… È stato poi predisposto un quadro economico parziale, stralciando lo stadio e la palestra, che si attesta a 12,1 milioni (8,6 più 3,5).

Nella sostanza, cifre a parte, non cambia nulla. L’attuale stadio “Forlano”, che si trova in città, verrà demolito per fare posto alla scuola. Il football si trasferirà in un nuovo impianto che sorgerà in un terreno in località Motta Vinea, sopra il centro abitato e vicino all’autostrada, dove già è stata portata la terra dragata dal costruendo porto di Stresa. L’attuale sede della scuola, che è di proprietà dell’associazione Hospes, sarà da quest’ultima messa a disposizione ceduta, scontandone il valore dal contratto, all’impresa che si aggiudicherà la costruzione dell’istituto superiore.

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti l'utilizzo dei cookie.