1

diciottenni cannobio

CANNOBIO – 09.06.2018 – Un benvenuto civico "generazionale".

Giovedì pomeriggio, come da consuetudine negli ultimi anni, la città di Cannobio ha accolto e premiato i suoi figli giunti alla soglia della maggiore età, cioè entrati nella comunità locale con tutti i loro diritti (e doveri). Quest’anno il passaggio è stato in un certo modo significativo perché i neomaggiorenni sono i classe Duemila, coloro cioè che sono nati nel nuovo secolo e nel nuovo Millennio. A Cannobio i coscritti del 2000 sono 33. Il sindaco Giandomenico Albertella li ha invitati a Palazzo Carmine per ricevere una copia della Costituzione, dello Statuto comunale e un diploma. Ad attenderli – i presenti erano 28 – c’erano il prefetto Iginio Olita, il tenente colonnello della Gdf Pietro Simone Bottini, il comandante della stazione dei carabinieri di Cannobio maresciallo Daniele Mignogna, il comandante della polizia locale Giacomo Massera e i rappresentanti delle associazioni cittadine.

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti l'utilizzo dei cookie.