1

pol volante

VERBANIA – 06.06.2018 – Negli Stati Uniti

lo cercavano da sette anni, da quando -insieme a un complice- aveva tentato di spedire da New York alla Finlandia, senza autorizzazione e falsificando i documenti di carico, alcune componenti di armi. È in un campeggio del Verbano che un cittadino finlandese di origine russe è stato arrestato l’altro ieri. La questura del Vco s’è mobilitata tramite il sistema “Alert alloggiati”, che s’attiva quando i titolari delle attività turistico-ricettive comunicano, oggi per via telematica, l’identità dei loro ospiti come prevede la legge italiana. A quel punto la banca dati ha “pescato” quel vecchio mandato di cattura internazionale che è stato eseguito. Agenti della Squadra Volante l’hanno prelevato e trasferito nella casa circondariale di Pallanza.

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti l'utilizzo dei cookie.