1

l verde vb

VERBANIA – 27.05.2018 – Immagini suggestive

tra l’azzurro del lago e il verde delle montagne, tra i colori dei fiori e gli aromi dei prodotti tipici. Ieri il Verbano ha avuto la sua passerella televisiva nazionale su Rai Uno. I conduttori di “Linea Verde va in città” (guarda il video dell'intera puntata su Rai Play) Chiara Giallonardo e Marcello Masi nelle scorse settimane hanno registrato la puntata interamente dedicata al Golfo Borromeo andata in onda sul primo canale della televisione pubblica.

Gli inviati di Rai Uno sono partiti da Villa Taranto, dalla distesa multicolore di 50.000 tulipani, assistendo personalmente i giardinieri dell’ente botanico nella messa a dimora della Victoria cruziana, la ninfea amazzonica che fiorisce in luglio e le cui foglie raggiungono i due metri di diametro; e nell’allestimento delle aiuole fiorite. Chiara ha poi preso il motoscafo ed è sbarcata all’Isola Bella, accolta da Stefano Corvisiero del Caffè Lago, collezionista di chitarre rock, e da Francesco Luoni, chef dei Borromeo. Gianfranco Giustina, il mastro giardiniere di casa Borromeo, ha fatto da cicerone tra i giardini dell’isola, iniziando il suo racconto all’ombra della grande canfora posata a metà Ottocento dai Borromeo dopo un lungo viaggio in nave e carrozza. Marcello s’è accompagnato ai pescatori professionisti Marco Rodella e Ivan Spadoni e, su un burchiello, ha assistito al recupero delle reti, secondo la tradizione di questa professione che è in crisi e sfugge al ricambio generazionale. Sempre restando a Stresa, ha raccolto le testimonianze di Uberto e Tommaso Calligarich, padre e figlio che curano gli animali di Villa Pallavicino. Non poteva mancare una puntata in quota, alla Zipline, l’attrazione di Aurano raccontata da uno dei suoi ideatori, Roberto Locarni.

Il gran finale è stato gastronomico, con la ricetta del coregone dedicata a Linea Verde dello chef Marco Vecchi e con la doppia degustazione di salumi e formaggi –accompagnati dai vini locali- alla Casera di Intra dove Eros Buratti, affinatore di formaggi, ha illustrato il meglio delle produzioni locali insieme all’ossolano Massimo Sartoretti del Divin Porcello di Masera, esperto di salumi.

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti l'utilizzo dei cookie.