1

vino supermercato

VERBANIA – 30.12.2017 – Una ladra seriale di alcolici,

che agiva metodicamente “in trasferta” ma che non ha fatto i conti con un vigilantes che l’ha riconosciuta per un episodio pregresso. La polizia ha arrestato ieri mattina al supermercato Esselunga di Pallanza una 39enne di nazionalità albanese residente nel Novarese. Giunta alla cassa del punto vendita di viale Azari ha pagato con una decina di euro la poca merce che aveva nel carrello tentando di uscire con quattro bottiglie di vino nascoste in borsa. A scoprirla è stato uno degli addetti alla sicurezza, che l’ha riconosciuta per un episodio del tutto simile – stessa marca di vino, medesimo numero di bottiglie – accaduto lo scorso ottobre all’Esselunga di Varese, dove era in servizio.

Gli uomini della Volante intervenuti hanno identificato la donna, che aveva raggiunto Verbania in auto lasciando a bordo, al posteggio, due figli minorenni. Nel veicolo c’erano altre due bottiglie di vino che successivi accertamenti hanno ricondotto al provento di un furto commesso nella stessa mattinata in un supermercato di Omegna. Tra i precedenti di polizia a suo carico, oltre all’episodio di Varese per il quale fu denunciata due mesi fa, risulta anche il furto di 13 bottiglie alla Bennet di Castelletto Ticino commesso nel 2016 sfruttando la presenza di uno dei due figli minori. Per questo motivo la donna è stata arrestata e condotta nella casa circondariale di Vercelli. 

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti l'utilizzo dei cookie.