1

cartelle esattoriali

ROMA – 23.12.2017 – Sensibilità, operazione simpatia

o semplice pietà per il cittadino tartassato. Da qualsiasi angolazione lo si guardi, lo stop natalizio alla spedizione delle cartelle esattoriali annunciato dall’Agenzia delle Entrate-Riscossione è una notizia positiva. Da oggi sino al 7 gennaio la stragrande maggioranza delle 320.000 notifiche che erano pronte a essere spedite è stata congelata. L’ha deciso il presidente Ernesto Maria Ruffini, che in una nota stampa ha motivato il provvedimento con la volontà di “non creare inutili disagi durante le festività natalizie evitando il recapito di richieste di pagamento in questo periodo particolare dell'anno”. Restano confermati i circa 15.000 atti urgenti e indifferibili, buona parte dei quali partirà per pec.

In un periodo di ridotta apertura degli uffici per l’accavallarsi delle festività, l’agenzia caldeggia l’uso dei servizi alternativi allo sportello, come il sistema "Sms - Se mi scordo", o l’area riservata attivabile con l’identità digitale. 

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti l'utilizzo dei cookie.