1

quest vb

VERBANIA – 23.12.2017 – Oltre a non mantenere il figlio minorenne,

ha minacciato la ex moglie che gli sollecitava i pagamenti, promettendole che le avrebbe sottratto il bambino o, addirittura, che l’avrebbe bruciata viva. Violazione degli obblighi di assistenza e minacce aggravate sono i reati per i quali la polizia ha denunciato un uomo di nazionalità marocchina. Ad accusarlo è la’ex coniuge una cittadina dell’Ecuador che, stanca dei soprusi, ha trovato il coraggio per recarsi in questura ed esporre la situazione ai tutori della legge. La coppia si separò legalmente qualche anno fa e, per provvedere al sostentamento del figlio che andò a vivere con la madre, il giudice stabilì un assegno mensile di 300 euro. Di quella cifra negli ultimi due anni il magrebino non ha mai versato nemmeno un euro, incorrendo in quello che è, a tutti gli effetti, già di per sé un reato penale. Più grave il comportamento successivo con le minacce – anche di morte – alla donna. 

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti l'utilizzo dei cookie.