1

assemblea sindaci

VERBANIA – 22.12.2017 – (s.p.) – Dopo il mancato raggiungimento

del numero legale che non ha permesso lo svolgimento dell’assemblea dei sindaci prevista per venerdì 15 dicembre, ieri pomeriggio è stato dato il via libera al bilancio di previsione 2017. Con il numero legale ridotto per la seconda convocazione 2017, s’è affrontato il tema dei conti. La legge di stabilità, in discussione in questi giorni, prevede la creazione di un fondo ad hoc di 30 milioni per 3 anni specifico per le 14 provincie gravate da piano di riequilibrio e la possibilità di assunzione di nuovo personale. La votazione è passata a maggioranza con la sola astensione del consigliere provinciale e rappresentante del comune di Germagno Rino Porini, il quale ha poi preso la parola ed ha proposto all’assemblea anche un ordine del giorno riguardante la richiesta di autonomia della Camera di Commercio del Vco, votata all’unanimità. La sentenza della Corte Costituzionale di settimana scorsa che ha accolto il ricorso di Liguria, Lombardia, Toscana e Puglia contro l’accorpamento degli enti camerali ha aperto uno spiraglio per richiedere l’autonomia. Attraverso questo ordine del giorno, si invitano il presidente della Provincia, l’onorevole Enrico Borghi, il vicepresidente della Regione Aldo Reschigna, il prefetto e il presidente della Camera di commercio ad adoperarsi per chiedere alla conferenza Stato-Regioni di riconoscere la specificità del Vco. A seguire il consiglio provinciale ha ratificato il piano di riequilibrio e ha approvato il bilancio 2017 con i soli voti della maggioranza mentre l’ordine del giorno proposto da Porini è stato votato all’unanimità.

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti l'utilizzo dei cookie.