1

olita iginio

VERBANIA – 21.12.2017 – Una provincia più sicura.

Sono in calo del 12% i reati denunciati nel Vco nel 2017 rispetto al 2016. L’ha rivelato il prefetto Iginio Olita nel consueto appuntamento di fine anno in prefettura con i rappresentanti delle forze dell’ordine. All’interno della statistica generale l’andamento dei furti è grossomodo nella media: -10% di furti, -15% di quelli in abitazione. Cresce, al contrario, il numero delle rapine, intese come reato penale di chi, con violenza e minaccia, sottrae qualcosa a qualcuno. Giù anche il numero di estorsioni, da 61 a 51. La maggior parte delle 24 rapine del 2017 (nel 2016 furono 15) riguarda episodi di microcriminalità, 9 dei quali si sono risolti con l’arresto. Tra i delitti maggiormente consumati in provincia ci sono, ancora una volta, le frodi informatiche, scese del 3% ma che, numericamente, sono 460, più di una al giorno.

Nell’anno che sta per terminare c’è stato un boom di controlli e indagini sul contrasto agli stupefacenti. È del 415% l’incremento delle droghe sequestrate (19 chilogrammi in totale), mentre i denunciati sono passati da 16 a 131.

Una delle emergenze segnalate l’anno scorso era quella degli incidenti stradali. L’anno che sta per andare in archivio ha visto i numeri calare: i mortali sono passati da 8 a 7, i sinistri con feriti da 236 a 201. Ma resta alta l’attenzione e si punta a insistere su controlli e prevenzione. 

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti l'utilizzo dei cookie.