1

polizia nov 17
VERBANIA – 16.12.2017 – Una vera e propria sceneggiata

che, però, gli si è ritorta contro. Interruzione di pubblico servizio, calunnia e resistenza sono i reati per i quali è stato denunciato un uomo di 57 anni che, ieri, nel piazzale della stazione ferroviaria di Fondotoce, ha dato vita a una sorta di show prima contro gli altri passeggeri dell’autobus e poi contro le forze dell’ordine. È stato lui, poco prima delle 18,30, a telefonare al numero di emergenza chiedendo che si intervenisse con urgenza perché era stato aggredito. Giunti a Fondotoce gli agenti hanno atteso che la corriera si fermasse e gli sono andati incontro, salendo sul mezzo e raccogliendo l’improbabile racconto – i poliziotti hanno subito notato che era in stato alterato – secondo cui aveva subito un’aggressione verbale subita da due ragazzine adolescenti che viaggiavano con lui. In loro difesa si sono schierati i restanti passeggeri, che hanno reso una versione totalmente opposta. Hanno infatti detto che era stato lui a gridare durante il tragitto, tenendo atteggiamenti minacciosi e insultando le giovani. Quando la storia ha iniziato a vacillare, il 57enne ha dato vita a una sceneggiata. Rimarcando di essere disabile e cardiopatico, ha finto un malore e quando un agente ha cercato di sorreggerlo, s’è messo a gridare lamentando d’essere stato aggredito. Strillava contro la polizia, minacciando denunce e invitando gli altri passeggeri a testimoniare per lui. Nel cercare di addebitare colpe al poliziotto, ha anche gettato a terra il proprio cellulare, che s’è rotto. Gli insulti sono poi trascesi e tra una minaccia, un insulto e un nuovo svenimento simulato, la scena s’è conclusa con l’intervento dell’ambulanza e il trasporto in ospedale. Mentre, più tardi, gli agenti verbalizzavano le dichiarazioni degli altri passeggeri, lo stesso telefonava alla centrale pretendendo la restituzione dell’orologio e dello zainetto che gli erano stati, a suo dire, rubati dalle forze dell’ordine e pretendendo che gli venissero rimborsati i due cellulari rotti. Invitato a lasciare libera la linea per le emergenze, ha finito per aggiungere una denuncia per interruzione di pubblico servizio a quelle per resistenza e calunnia rimediate sul bus.   

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti l'utilizzo dei cookie.