1

parcoBindaRenco
VERBANIA – 04.03.2015 – Parco Teresa Binda. È questa la denominazione ufficiale che prenderà il parco giochi di Renco.

L’ha deciso la giunta comunale di Verbania su proposta della sezione “Augusta Pavesi” dell’Associazione nazionale partigiani d’Italia. Nella settimana che conduce alla festa della donna è il segnale con cui l’Amministrazione dimostra la sua attenzione al tema della memoria ma anche alle donne, che nella toponomastica cittadina occupano una minima percentuale.

Teresa Binda, operaia alla Rhodiaseta, era una giovane vedova che abitava a Suna con il figlio Gianni Saffaglio. Questi, come altri giovani di allora, aveva abbracciato la lotta di Resistenza e s’era trasferito sui monti con le milizie partigiane. Nel 1944 la madre lo raggiunse e, una volta tornata a casa, venne arrestata dai tedeschi, imprigionata e torturata per estorcerle informazioni – che non diede – sulla dislocazione dei partigiani. Venne fucilata a Beura Cardezza il 27 giugno 1944 insieme ad altri prigionieri dei tedeschi.

Il presidente della Repubblica Giorgio Napolitano l’ha insignita nel 2008 della medaglia d’oro al valor civile. L’Amministrazione comunale – giunta Zanotti – l’ha ricordata posando una lapide commemorativa nella corte di Suna dove ha vissuto. 

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti l'utilizzo dei cookie.