1

tribunale7

VERBANIA – 11.01.2017 – Per i lavori di costruzione

di una palazzina di Intra aveva indicato come ditta esecutrice un’impresa all’oscuro di tutto. Carmelo Cannata, imprenditore edile già titolare dell’omonima impresa di costruzione, è stato condannato dal tribunale di Verbania a 8 mesi per un falso in una pratica edilizia. Nel marzo del 2012 depositò agli uffici comunali una Scia (una pratica in autocertificazione) in cui si indicava che l’intervento sarebbe stato realizzato da un’altra ditta del Verbano il cui titolare, nel corso dei mesi successivi, fu raggiunto da contestazioni per alcune irregolarità riscontrate nella pratica. Fu così che venne a galla la falsa documentazione, per la cui produzione il pm Anna Maria Rossi ha chiesto una condanna a un anno, ridimensionata dal giudice Raffaella Zappatini a 8 mesi.  

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti l'utilizzo dei cookie.