1

lega conf stampa gen 17

VERBANIA – 09.01.2017 – Annunci e bufale… “fuori programma”.

È questo il giudizio che la Lega Nord dà dell’operato del sindaco di Verbania Silvia Marchionini nella sua prima metà di mandato. Un giudizio che il Carroccio – premettono il segretario cittadino Roberto De Magistris e il consigliere comunale Stefania Minore nella conferenza stampa tenuta oggi – “che non siamo soliti dare e che non avremmo nemmeno voluto dare, ma che siamo stati sollecitati a proporre per ciò che il sindaco ha detto nella conferenza stampa di fine anno e nelle tante interviste di questi mesi”.

La critica maggiore viene, programma elettorale alla mano, dalla differenza tra quanto proposto dalla giunta Marchionini in campagna elettorale e all’atto dell’insediamento, e quanto poi fatto. “Non ha mantenuto quanto promesso e ha fatto tutto di testa sua – dichiara Minore –: diceva di voler incentivare il commercio ma poi fa venire la Lidl nel centro di Pallanza, diceva di voler agevolare l’imprenditoria giovanile ma in tutti i bandi per chioschi e servizi pubblici vengono chiesti fatturato e esperienza; diceva di voler dare il lavoro ai giovani ma adesso il Consorzio dei Servizi sociali gestisce gli stage sottopagati che hanno preso il posto anche di quei lavoretti estivi che andavano bene ai giovani”. La critica si estende alla sua giunta: “il vicesindaco Franzetti ancora pochi giorni fa annunciava il supermercato solidale – prosegue –. Lo fa da due anni: qualcuno mi ha anche telefonato per chiedermi dove si trova e gli ho dovuto spiegare che è ancora da fare”. “Su una cosa diamo ragione al sindaco – aggiunge – l’eredità del passato. Il Commissario le ha lasciato 7,8 milioni di avanzo di amministrazione e 15 case popolari già pagate e solo da assegnare. Finirà che la giunta di centrodestra passerà alla storia come l’ultima a aver costruito case popolari in città e quello di centrosinistra la prima a venderle. Quei soldi, invece, sono finiti in contributi a pioggia a enti e associazioni in una quantità mai vista o nella faraonica gestione diretta del Cem”.

“Questo sindaco non ne ha azzeccata una – rincara la dose De Magistris –, ha cambiato più presidenti del Consiglio e assessori di tutte le altre giunte passate e compiuto una serie di atti che riteniamo illegittimi e per i quali abbiamo presentato esposti e segnalazioni. Il tutto con la complicità del Pd: lei fa tutto da sola e loro, snobbati, per la ‘voglia di cadrega’ sono lì prostrati a dire sempre di sì”.

Le bufale

Le tesi della Lega sono sostenute da interviste e dichiarazioni del sindaco su annunci e progetti. “Quanto Marchionini parla di bufale altrui dovrebbe ricordarsi le sue”, precisa Minore che fa l’elenco: il porto turistico affondato ricostruito entro l’estate 2015 (giugno 2014), il parcheggio ex Padana Gas pronto entro dicembre 2015 (dicembre 2014), l’archistar Mario Botta progettista dei negozi chiusi (settembre 2015), l’esproprio e la demolizione del posteggio incompleto in via Raffaello Sanzio a Pallanza (ottobre 2015), il nuovo project financing del porto (dicembre 2015), la nuova farmacia entro il 2016 (dicembre 2015), il nuovo porto con i privati entro l’anno (gennaio 2016), l’inizio dei lavori in Sassonia entro il 2016 (gennaio 2015), il premio Oscar Ennio Morricone a inaugurare il teatro (marzo 2016), il parcheggio multipiano all’ex discoteca Tam Tam (aprile 2016), la Fondazione del Maggiore entro tre mesi (maggio 2016).

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti l'utilizzo dei cookie.