1

saitta
VERBANIA – 02/03/2015 – Era attesa da mesi

ed è arrivata, con notizie però diverse da quel che si poteva pensare. In queste ore i sindaci e gli amministratori del Vco hanno ricevuto la lettera dell’assessore regionale alla Sanità Antonio Saitta che li informa delle ultime novità per la sanità locale.

Nulla a che fare con la razionalizzazione annunciata a fine 2014 con il taglio di un Dea ma finora congelata. Saitta ha preso atto della proposta dei sindaci del Verbano per un progetto di sanità territoriale chiedendo loro di nominare una delegazione che presto possa presentarsi a Torino per discutere dell’idea nata sull’asse Cannobio-Verbania tra i sindaci Giandomenico Albertella-Silvia Marchionini con il supporto tecnico del medico cannobiese – e consigliere provinciale sino allo scorso anno – Antonio Lillo.

Nelle intenzioni il progetto dovrebbe potenziare le cure sul territorio dissuadendo i pazienti dal recarsi al Dea.

Quest’iniziativa conferma la linea politica che, trasversalmente ai partiti, hanno scelto i sindaci del Verbano decidendo di limitare le proteste – i cui ton in Ossola sono sempre più alti con la minaccia di dimissioni collettive ma anche con tanti distinguo – e di proporre alla Regione soluzioni alternative concrete.

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti l'utilizzo dei cookie.