1

stadio pedroli
VERBANIA – 02/03/2015 – Si conoscerà probabilmente

il 13 maggio il futuro del Verbania calcio. Alla seconda udienza fallimentare dopo quella del 2 febbraio il giudice Massimo Terzi ha concesso alla società biancocerchiata due mesi di tempo per reperire la documentazione che attesta – come affermato dall’amministratore unico Francesca Pangallo – la sussistenza di crediti non riscossi pari almeno ai debiti per i quali alcuni creditori chiedono venga dichiarato il fallimento del club.

L’annunciata intenzione di Pangallo e del marito Enrico Montani, padroni del Verbania dall’estate 2009 (quando hanno rilevato le quote di Vincenzo Cinque e avviato la trasformazione in srl), è quella di chiudere tutte le pendenze per ripartire nel mese di maggio, anche cercando nuovi soci o con la disponibilità a lasciare a chi sia veramente interessato.

La difficile situazione economica del Verbania si trascina almeno dal 2013 e nella stagione sportiva in corso, dopo la retrocessione in Eccellenza, s’è aggravata. I giocatori non percepiscono rimborsi da mesi e la squadra ha via via perso la buona parte dei giocatori tesserati in estate. Con una rosa ridotta all’osso e due punti di penalizzazione per non aver regolarmente saldato alcuni giocatori ingaggiati la stagione prima è ultima in classifica. 

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti l'utilizzo dei cookie.