1

dea vb 2

VERBANIA - 14-10-2020 -- La situazione, monitorata quotidianamente,

resta sotto controllo e i numeri escludono, al momento, il ritorno alla drammatica situazione di aprile, quando gli ospedali erano saturi e si cercavano posti letto ovunque. Attualmente (il dato è aggiornato a stamane) sono 7 i pazienti affetti da Covid-19 ricoverati nel Vco. Si trovano tutti all’ospedale “Castelli” di Pallanza, nello specifico reparto di Malattie infettive. Uno solo di essi è ricoverato in terapia intensiva. Si tratta, peraltro, di un paziente non residente in provincia.

La notizia che le persone contagiate dal coronavirus sono concentrate in un solo nosocomio è positiva. Significa che non c’è, al momento, alcuna emergenza e che l’attività ordinaria può proseguire regolarmente. Sono lontani i tempi del lockdown, quando tutto ciò che non era urgente veniva sacrificato nella gestione dell’emergenza; quando si recuperavano letti -e personale- di terapia intensiva e subintensiva; quando anche il Coq di Omegna s’era votato all’assistenza dei pazienti Covid-19. Ciò non significa che non ci si stia preparando a reggere l’impatto di una seconda ondata. Sono in corso le procedure per ampliare il numero di posti letto di terapia intensiva. Fino a prima della pandemia erano complessivamente 8, divisi tra il “Castelli” e il “San Biagio”. Sono destinati a salire nell’ottica di quel potenziamento nazionale dell’emergenza di cui si parla molto in questi giorni, proprio in vista della crescita dei ricoveri, prevedibile e preventivabile se aumenterà il numero di casi di positività.

 


 

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti l'utilizzo dei cookie.