1

cascina de antonis

VERBANIA - 24-09-2020 -- Campeggio “stellato”,

residence, un vero campo da golf e un nuovo centro sportivo: un investimento da 14,5 milioni di euro (privati) che porterà 76.000 presenze turistiche in più all’anno e darà lavoro a una sessantina di persone tra dipendenti fissi e stagionali. È questa, messa nero su bianco sotto forma di variante al Prg, la proposta che l’imprenditore verbanese Tranquillo Manoni ha sottoposto al comune di Verbania per l’area del Piano Grande e che verrà presentata stasera in Commissione Urbanistica.

È il punto d’arrivo di un’attività imprenditoriale, quella dei campeggi, nata oltre mezzo secolo fa sulla piana alluvionale compresa tra i laghi Maggiore e di Mergozzo, il Montorfano e il fiume Toce. Proprietario dei camping Isolino e Continental, Manoni ha negli anni acquisito le proprietà limitrofe (il campo da golf e l’ex cascina De Antonis, alla confluenza della ss 34 e della bretella della 33) iniziando una serie di investimenti -l’ultimo dei quali la pista da bmx alle spalle della Casa della Resistenza- che ha creato quell’ampio bacino turistico che fa di Verbania, per numero di presenze (per la maggior parte, appunto, extralberghiere), la seconda realtà piemontese dopo Torino.

Sono quattro gli interventi su cui si basa la proposta di una variante al Prg: l’ampliamento del Continental, il raddoppio del campo da golf, il centro sportivo all’ex cascina De Antonis, il residence sulla strada per Mergozzo.

Il Continental

Attorno al camping che s’affaccia sulla sponda sud del Lago di Mergozzo si pensa di effettuare due ampliamenti: uno (ritenuto prioritario) verso ovest e il campo da golf per 19.600 mq; l’altro verso est e il canale di Fondotoce, per 12.400 mq. Posti letto e strutture a servizio hanno lo scopo di qualificare la struttura come camping da 4 o 5 stelle.

Il campo da golf

Dalle attuali 9 buche, tutte dislocate a nord della statale 34, si passerebbe a 18, di cui 6 tutte nuove al di qua della strada, a ridosso dell’area commerciale/uffici che comprende anche l’Agenzia delle entrate, collegata con un sottopasso. L’obiettivo è avere un campo “vero”, completo, le cui strutture di servizio (club house, foresteria da 50 camere, ristorazione) sarebbero collocate accanto al Continental anziché a ridosso della stazione ferroviaria, come prevede oggi il Prg.

Il centro sportivo

All’ex cascina De Antonis verrebbero demoliti tutti gli edifici agricoli tranne i silos, che saranno mantenuti come elemento qualificante del paesaggio. In quell’area sorgeranno una piscina coperta, una palestra, campi polivalenti, spazi per la ristorazione e gli uffici, e i parcheggi: 140 in loco con la possibilità di realizzarne 150 all’ex Ossolana (su spazio pubblico, pubblici ma pagati dal privato) e di sfruttare i 180 della pista da bmx. Per regolare il traffico si creerebbe una rotonda all’altezza dell’ingresso del Continental.

Il residence

La società possiede 10.250 metri quadrati di terreno situato appena al di sopra della strada provinciale per Mergozzo. La richiesta è di variarne la destinazione d’uso in turistico-ricettivo per costruire un residence con 100 posti letto.

L’investimento

Per tutti e quattro i progetti la proprietà mette sul piatto 14,5 milioni di euro: 1,5 di ampliamento del Continental, 7 del campo da golf, 3,5 del centro sportivo all’ex cascina, 2,5 del residence.

La proposta, depositata il 6 aprile, sarà presentata stasera alle 21 dall’assessore all’Urbanistica Giovanni Battista Margaroli alla competente commissione consiliare, convocata per le 21 a Palazzo Flaim.

 

Camping, residence, golf e centro sportivo: a Fondotoce un maxi-progetto da 14,5 milioni

 

 

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti l'utilizzo dei cookie.