1

carabinieri 112

VERBANIA - 21-09-2020 -- Ai parenti ha lasciato

un biglietto che annunciava l’intenzione di farla finita e che indicava il luogo in cui avrebbero trovato il suo corpo. È seguendo quell’indicazione che stanotte i carabinieri hanno ritrovato la salma di un 34enne verbanese. Giaceva in acqua, nella zona del porto di Pallanza. L’uomo, lavoratore frontaliere in Svizzera, s’è tolto la vita gettandosi nelle acque del Verbano zavorrato da una borsa piena di sassi. Chiamato per il soccorso, il personale del 118 ha potuto solo constatarne il decesso, avvenuto per annegamento. La salma è già stata messa a disposizione dei familiari. All’origine del gesto estremo, che avrebbe già preannunciato in passato, ci sarebbero problemi familiari.

 


 

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti l'utilizzo dei cookie.