1

ciclabile uno

VERBANIA - 19-09-2020 -- Una lunga fila di auto,

tutte in divieto di sosta (con rimozione forzata) e che, parcheggiate, riducono pericolosamente la carreggiata al transito degli altri veicoli. Le foto che pubblichiamo, postate sui social network dal presidente del Consiglio comunale Giandomenico Albertella, mostrano la situazione di mercoledì sera in via Troubetzkoy, sul lungolago sunese. Sono gli effetti collaterali del senso unico istituito sperimentalmente in estate nel centro di Suna per permettere l’afflusso dei clienti nei locali della frazione sopperendo alla carenza di stalli di sosta, e delle sue successive rimodulazioni.

Dopo un lungo confronto con residenti e titolari delle attività commerciali, che sulla viabilità avevano pareri molto differenti, la mediazione dell’Amministrazione è stata: doppio senso di marcia fino alla sede della Polisportiva Verbano con possibilità di inversione nella micro-rotonda appositamente disegnata; e senso unico in direzione Suna-Fondotoce dal club canoistico alla Beata Giovannina con, nella corsia a lago, istituzione di un centinaio di posti auto liberi. L’ordinanza, in scadenza al 7 settembre, è stata prorogata sino al 14, primo giorno di scuola. Poi, lunedì stesso, è stata nuovamente cambiata. Il senso unico (con i parcheggi extra) resta in vigore solo nei fine settimana sino al 4 ottobre, mentre in settimana, di giorno e di notte, si viaggia a doppio senso. Più precisamente, scatta alle 17,30 di ogni venerdì per cessare alle 2 di ogni lunedì.

L’eccezione, forse per un difetto di informazione, più probabilmente (anche) per la contraddizione e/o non chiarezza nella segnaletica (orizzontale e verticale), non è stata ben compresa, tanto che -come dimostrano le foto pubblicate da Albertella, s’è creata una lunga fila di auto in divieto di sosta.

In effetti i cartelli di divieto di sosta posizionati sono molto meno visibili degli stalli pitturati per terra. Traggono in inganno l’automobilista, soprattutto se viene da Pallanza perché, dalla parte opposta, a informare che esiste il doppio senso (o, viceversa, il senso unico) è il semaforo collocato a bordo strada al limitare della spiaggia della Beata Giovannina.

L’assessore alla Viabilità – incalza il presidente dell’assemblea municipale – consulti i residenti di Suna ed in particolare della zona interessata che gli potranno fornire maggiori dettagli della situazione e della necessità di garantire maggiore sicurezza e intervenga urgentemente!”.

ciclabile_uno.jpgciclabile_tre.jpgciclabile_due.jpg

 


 

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti l'utilizzo dei cookie.