1

traffico intra 4

VERBANIA - 18-09-2020 -- Una città paralizzata,

con la viabilità in ginocchio e gli automobilisti inferociti. Stamane, ultimo giorno dei lavori di asfaltatura diurni in corso Mameli, le peggiori (ma verosimili) previsioni sull’effetto che chiudere al traffico il lungolago di Intra avrebbero avuto sulla circolazione a Verbania, sono diventate realtà. Un incubo per gli automobilisti in ingresso e in uscita dalla città, nella tarda mattinata rimasti imbottigliati per ore. Senza lo scorrimento sulla litoranea si sono presto intasati l’argine del San Giovanni, corso Cobianchi, corso Cairoli e tutte le vie laterali. Peralto ciò è accaduto nel momento dell'uscita da scuola (solo al "Cobianchi" per 1.800 studenti). Le uniche due strade per raggiungere Ghiffa e l’alto Verbano sono state la nuova provinciale Intra-Premeno e la Intra-Premeno che sbuca in via Fabio Filzi. Lì sono stati dirottati gli automobilisti, caricando pesantemente la viabilità periferica. Numerose e vibrate le proteste. Sono rimasti bloccati lavoratori, turisti, studenti. Ci sono alberghi che hanno mancato i check-in e ristoranti che hanno perso clienti prenotati. A poco o nulla è servita la polizia municipale. E scarsa, ancora una volta, è stata l’informazione preventiva, ridotta a qualche cartello posizionato in alcuni punti e snodi.

traffico_intra_3.jpgtraffico_intra_8.jpgtraffico_intra_10.jpgtraffico_intra_2.jpgtraffico_intra_7.jpgtraffico_intra_11.jpgtraffico_intra_9.jpgtraffico_intra_6.jpgtraffico_intra_13.jpgtraffico_intra_4.jpgtraffico_intra_14.jpgtraffico_intra_12.jpgtraffico_intra_5.jpgtraffico_intra_1.jpg

 


 

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti l'utilizzo dei cookie.