1

s vittore 4

VERBANIA - 17-09-2020 -- Nessun intervento “pesante”,

niente opere in muratura, ma semplici accorgimenti di arredo urbano per riqualificare quella porzione del centro storico di Intra. Promesso dall’Amministrazione comunale ai commercianti di piazza San Vittore e della parte alta della Contrada in un incontro tenutosi dopo il lockdown, l’altro ieri il progetto di riqualificazione di largo Mariani è stato ufficialmente presentato. Un progetto in divenire -ha detto il sindaco Silvia Marchionini- aperto alla valutazione e ai suggerimenti degli operatori economici della piazza, ma che il primo cittadino vuole portare a termine in tempi brevi: “entro l’inverno”. “Finanzieremo i lavori con l’avanzo di amministrazione e porteremo la delibera nel prossimo Consiglio comunale”, ha annunciato spiegando come l’intervento sia prioritario. Quella parte del centro storico fu riqualificata tra il 2008 e il 2009, sulla fine del mandato di Claudio Zanotti, secondo il progetto dell’architetto Monica Manfredi, che vinse il concorso di progettazione con l’idea delle rogge. “La valorizzazione pensata dieci anni fa non è riuscita” - ha detto Marchionini spiegando le ragioni di una revisione del progetto. Che, ha chiarito l’architetto Renata Montalto, sarà light.

I principali interventi sono la posa di quattro panchine, uguali a quelle dell’altro fronte di piazza San Vittore, tra le magnolie di via Canonica (lato est della basilica di San Vittore); la creazione di un berceau adornato da glicine, al limitare del prato verde rialzato rispetto a via San Vittore, dove in un angolo ci saranno due vele ad ombreggiare; la sistemazione della fontana oggi spesso vandalizzata, che avrà una luce tenue e bianca ad evidenziare la lama d’acqua e sarà sormontata da un gelsomino; sedute in materiale ecologico sopra le lastre di pietra dei cordoli; quattro poltrone ginniche oltre il lato est di largo Mariani (nello spazio condominiale antistante i negozi); piante di lavanda tra le aiuole in fronte al condominio ex canonica. Tornerà, infine, in piazza la statua dello scultore Carlo Manini tolta nel 2009 e collocata nel parco di Villa Maioni.

Il progetto, la cui realizzazione costerà circa 90.000 euro, cui vanno aggiunti gli 8.800 di incarico all’architetto Montalto, raccoglie in parte le indicazioni dei commercianti le cui opinioni non sono tutte univoche. Come, per esempio, sulla roggia ricoperta nel 2015 (senza autorizzazione paesaggistica, ma in virtù di un’ordinanza del sindaco incentrata sulla sicurezza) con vasoni di cemento e piante verdi. Il progetto prevede il mantenimento dei vasi ma con essenze differenti. Ma c’è chi vorrebbe i fiori a raso, chi vorrebbe il canale coperto di lastre di vetro.

s_vittore_1.jpgs_vittore_3.jpgs_vittore_4.jpgs_vittore_2.jpg

 

 


 

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti l'utilizzo dei cookie.