1

tribunale aula a vuota

VERBANIA - 12-09-2020 -- Tradito dalla felpa

con cappuccio che non s’era cambiato. Era stato lo stesso ladro, l’uomo che nella notte tra il 14 e il 15 gennaio del 2018 aveva effettuato una spaccata in una gelateria di Arona, a farsi scoprire dal derubato quando, poche ore dopo il fatto, era transitato a piedi sul “luogo del delitto”. L’esercente, che s’era visto portar via il fondo cassa di 500 euro (oltre ad aver subito un danno alla porta di ingresso), aveva da poco visionato con i carabinieri i filmati interni della videosorveglianza che immortalavano il razziatore, vestito con la stessa felpa, mentre armeggiava nel locale. Fu facile, allora, contattare la pattuglia e agevolare l’identificazione di colui che, portato a processo al tribunale di Verbania per furto aggravato, è stato condannato a 8 mesi e 200 euro di multa.

 

 

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti l'utilizzo dei cookie.