1

carabinieri forestale bosco

COSSOGNO - 09-09-2020 -- Non sarebbe stato

il lupo, bensì due cani randagi, a ferire un asino di proprietà di un pastore nell’alpeggio di Straolgio, all’interno del Parco nazionale della Val Grande. Così i carabinieri forestali del reparto Val Grande ricostruiscono l’episodio denunciato dall’allevatore, che ha trovato l’animale ferito da morsi ai quarti posteriori. I militari sono saliti in quota ai 1.800 di Straolgio (unico alpeggio attivo in Val Grande), effettuato un sopralluogo e verificato che, per dimensioni, forma e posizione, il morso non sarebbe attribuibile a un esemplare di lupo. Le indagini proseguono per capire se e quali animali randagi si aggirino nel Parco.


 

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti l'utilizzo dei cookie.