1

lago maggiore

LESA - 20-05-2020 -- “Togliete o riducete

i costi per le aree demaniali". Sono una ventina gli imprenditori di Lesa, Belgirate e Meina che hanno scritto ai sindaci dei tre paesi e al responsabile della gestione demaniale Renato Melone chiedendo, in vista della ripartenza, la riduzione o l’abolizione dei canoni demaniali dove sono ubicati i plateatici della loro attività. Scrive il titolare di un ristorante di Lesa: "Chiediamo l’annullamento o la riduzione di ogni tassa demaniale connessa per l’anno 2020. Oltre ad adempiere agli obblighi di legge nuovi, per due mesi siamo stati chiusi. Al momento della riapertura subiremo un drastico calo di incassi dovuto alla scrupolosa osservanza dei protocolli di sicurezza. Per sopravvivere chiediamo pertanto una riduzione o il cancellamento di queste tasse". Così Melone: “ Stiamo aspettando le disposizioni regionali che sembra che vadano nella medesima direzione di quelle statali con riduzioni o esenzioni per l’anno 2020". (M.R)

 

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti l'utilizzo dei cookie.