1

57104196 2582767855283430 3613858935385096192 n

VERBANIA - 15.04.2019 - Abbattuto l'estremo

baluardo della provincia di Ragusa, il Vco nella giornata del 17 maggio 2021 conquista la penisola italiana. Da nord a sud, isole comprese, la carta geografica da questa mattina s'è tinta di un unico colore: il fucsia delle armate targate Verbano Cusio Ossola... e tutto in neppure un mese. Il gioco di simulazione ItaliaGuerraBot 2020, seguitissima pagina Facebook nata il 24 marzo su ispirazione del WorldWarBot (http://worldwarbot.com/) ha dunque assegnato l'estrema vittoria al Vco. In maniera del tutto casuale, sia chiaro, o per meglio specificare a chi non fosse ancora addentro al "gioco", è stato un bot, un programma, a decidere.
E così ora dopo ora, provincia dopo provincia, è stato tutto un dilagare per il Verbano Cusio Ossola, dapprima la sconfitta di Como e poi l'avanzata su tutti i fronti: le terre piemontesi e liguri, e il Veneto, dove le armate fucsia sono andate incontro alle pericolose truppe di Rovigo, costringendole ad una pur onorevole retromarcia. Una volte sconfitte l'avanzata verbanese è proseguita verso sud, osteggiata solo da Carbonia-Iglesias e da Taranto, infine da Ragusa. Senza colpo ferire sono cadute la Toscana, e poi Roma, e Napoli che ha tentato una vana quanto effimera insurrezione.

Adesso, a gioco finito, si tirano le somme. Tra gli innumerevoli commenti pervenuti da tutto lo Stivale, ormai chiamato Vco e non più Italia, ancora qualcuno che si ostina chiedere dove sia questo posto, pur riconoscendone la supremazia. Intanto qualche ossolano rabbrividisce al solo pensiero di ritrovarsi capitale Verbania, un altro suggerisce di cambiare immediatamente il nome all'autostrada, battezzandola Gravellona Toce- Reggio Calabria. Non riconoscendo la "secessione" del 1992 dalla provincia di Novara, un sedicente Fronte di Rivendicazione Novarese del Vco (FrnVco) diretto da un fantomatico generale Camporelli -storico marchio di biscotti novaresi- tenta con scarso successo di attribuire la conquista ai gaudenziani mentre qualcuno si spinge oltre, proponendo di richiamare le truppe dirigendole verso il Canton Ticino e spingersi alla conquista dell'Europa. E infine qualcuno, che postando foto del lago e dei monti, ricorda a tutti i "conquistati" le bellezze di questo angolo di Belpaese per molti ancora tutto da scoprire. Anche questa è promozione turistica.   

 

 

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti l'utilizzo dei cookie.