1

verbania palazzo flaim

VERBANIA - 08.01.2019 - Polemiche anticipate sul trasferimento del Catasto.

Si preannuncia una seduta di Consiglio comunale dai toni (ancora una volta) accesi, quella in calendario domani sera a Verbania. Attraverso una nota congiunta, a scaldare gli animi sono oggi i consiglieri di minoranza Vladimiro Di Gregorio (Sinistra unita), Renato Brignone (Sinistra e Ambiente), Paola Zanoia (CittadiniConVoi) e Roberto Campana (M5S). Tra i temi trattati domani a palazzo Flaim vi sarà -ed è questo, appunto, l’oggetto del contendere- il permesso di costruire in deroga di un capannone prefabbricato nei pressi dell’ufficio delle Entrate, per consentire il trasferimento degli uffici dell'ex catasto (Agenzia del territorio, accorpata dal governo Renzi alle Entrate) vicino alla stazione di Fondotoce, già sede dell'Agenzia delle Entrate. Le critiche sono sul decentramento dei servizi, che finiscono in zone meno facilmente accessibili in periferia, e sul cambio di rotta politico del Pd. “Quando nel 2012 la giunta di centrodestra guidata da Marco Zacchera propose di spostare proprio lì l’Agenzia delle Entrate, tutto il centrosinistra, e in particolare il Pd, fu contrario - sostengono -. Ora, però, la proposta è di spostare fuori Verbania anche il Catasto, in un prefabbricato a pochi metri dalla sponda del fiume Toce, e in un’area non idonea a contenere uffici. Ciò senza alcuna tutela per i lavoratori e con i rischi per l’archivio, essendo la zona alluvionabile, come indicato dalla Regione”.

Nella lunga e articolata nota Di Gregorio, Brignone, Zanoia e Campana puntano il dito contro il Pd: “Si rendono conto di ribaltare le proprie opinioni, ammettendo che aveva ragione Zacchera? Dove sta la coerenza? E quali le ragioni che fanno scegliere oggi il decentramento in un’area alluvionabile? Non è un caso che la destra voterà a favore di tale proposta, pericolosa e inutile. Ma poi quale reale utilità per i cittadini di Verbania: forse non esistono immobili pubblici più centrali in cui allocare un così importante servizio senza pagare un affitto ad un privato?”.

 

 

 

 

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti l'utilizzo dei cookie.