1

sald

VERBANIA – 04.01.2019 – In Basilicata

sono già iniziati mercoledì, smaltiti il cotechino e le lenticchie di Capodanno; in Valle d’Aosta sono partiti ieri. Attesi dai commercianti e dai clienti, i saldi in Piemonte (e nella quasi totalità del resto d’Italia) sono pronti a scattare. Le vendite di fine stagione a prezzo scontato partiranno domani, primo sabato del 2019, per protrarsi sino al 28 febbraio. Eccezion fatta per le due già citate Regioni, e per la Sicilia che ha fissato come primo giorno utile l’Epifania, l’avvio delle vendite di fine stagione non creerà concorrenze tra territori. Semmai ce la si giocherà nell’ultimo periodo di questa finestra “invernale”, che il Piemonte come detto ha fissato nella fine di febbraio ma che, per esempio, la Liguria ha anticipato al 18 febbraio; Lombardia, Emilia Romagna posticipato al 5 marzo; Veneto e Friuli Venezia Giulia addirittura al 31.

Sulla carta i saldi servono per far fuori le scorte di magazzino e rinnovare gli assortimenti al cambio di stagione. In realtà sono diventata l’occasione per i commercianti di recuperare su quanto non incassato sotto Natale, e per i clienti di acquistare con un buon risparmio sul precedente prezzo d’acquisto. Il punto di contatto tra domanda e offerta è molto cambiato, specialmente negli ultimi anni, che hanno visto il commercio tradizionale, segnare un po’ il passo per via della concorrenza degli outlet (che, nell’Italia nordoccidentale, sono Vicolungo, Arese e Serravalle Scrivia) e dell’e-commerce.

 

 

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti l'utilizzo dei cookie.