1

pensili bus casin

VERBANIA – 27.12.2018 – Le pubblicità in piscina

sono state rimosse, per quella al palasport è stata fatta la richiesta. È una condivisione su un principio –il contrasto alle ludopatie– quella che il sindaco di Verbania Silvia Marchionini ha espresso verso il gruppo di Sinistra Unita che, con un’interpellanza presentata nelle scorse settimane e discussa all’ultimo Consiglio comunale, ha raccolto l’invito del gruppo consiliare di Vladimiro Di Gregorio affinché siano rimosse tutte le pubblicità inneggianti al gioco d’azzardo legalizzato presenti nelle strutture pubbliche. Pubblicità riconducibili sostanzialmente al Casinò di Locarno. Pubblicità che sono state esposte alla piscina comunale e al palasport ma anche –ha aggiunto Di Gregorio– nelle nuove pensiline del bus collocate da Vco Trasporti in città. “C’è differenza tra casinò e slot machine”, ha precisato Marchionini che, tuttavia, condividendo lo spirito che da più di dieci anni ha portato Verbania a limitare (anche con ordinanze e regolamenti e non senza dover affrontare traversie giudiziarie opponendosi alle cause dei produttori di vlt) il gioco d’azzardo legalizzato, ha annunciato lo stop alle pubblicità nei due impianti sportivi. Per le pensiline (nella foto), non oggetto dell’interpellanza, la risposta non è arrivata ma da Sinistra Unita è stato lanciato lo stesso messaggio.

 

 

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti l'utilizzo dei cookie.