1

mater v

VERBANIA – 26.12.2018 – L’asta giudiziaria

è andata a buon fine al primo tentativo e l’immobile è stato aggiudicato. Un acquirente s’è fatto avanti per rilevare e togliere dal degrado la storica Villa Mater di Suna. L’ex clinica ostetrica realizzata nel secondo dopoguerra a Suna è in disuso da almeno trent’anni. L’edificio è fatiscente, parti interne sono crollate, non esiste alcun impianto ma conserva una certa volumetria e, soprattutto, possiede una collocazione unica. La villa è affacciata sul Lago Maggiore e dispone di un doppio accesso viario, sia dalla litoranea, sia dalla variante sulla statale 34. Dei sei piani, cinque sono fuori terra e, soprattutto gli ultimi, godono di un’ampia vista sul golfo Borromeo. L’edificio rientra nel fallimento dell’immobiliare Fimpa, insieme a diversi altri immobili. L’architetto che l’ha periziato per il curatore fallimentare Francesco Roman l’ha valutato 1,9 milioni di euro, valore che tiene conto del parco, di quanto costruito e di quanto si potrà costruire secondo la scheda al Piano regolatore prevista dal comune di Verbania.

 

 

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti l'utilizzo dei cookie.