1

Comau 01

TORINO - 04.11.2018 – Crolla la cassa integrazione

in Piemonte, ma non si intravede il sereno. I dati diffusi dal sindacato Uil riferiti ai primi nove mesi del 2018 mostrano come nella nostra Regione la richiesta di ammortizzatori sociali sia scesa del 23,6% rispetto all'anno precedente. Tuttavia, sempre stando all’Ufficio del lavoro della Uil, ciò non sarebbe diretta conseguenza di un giro d'affari che ha ripreso corpo, bensì dell'esaurimento degli strumenti previsti dal “Jobs act”. Risultato: parecchie aziende ricorrono ai licenziamenti. La timida crescita in atto coinvolgerebbe le imprese più competitive, mentre continua la sofferenza di quella grande parte del sistema produttivo non ancora uscito dalla crisi. A livello di province, in crescita (in controendenza sul dato regionale) la richiesta di cassa a Verbania (+80,2%), mentre è in calo a Novara (-42,1%).

 

 

 

 

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti l'utilizzo dei cookie.