1

unicef castelli

VERBANIA – 01.11.2018 – Un reparto d’eccellenza,

“Amico dei bambini”. Per la terza volta l’area materno-infantile dell’ospedale “Castelli” di Pallanza ha ricevuto dall’Unicef il bollino di garanzia per la qualità dell’assistenza alle mamme e ai loro bambini. Dietro il diploma di “Amico dei bambini” che nei giorni scorsi il presidente del comitato regionale dell’Unicef, Maria Costanza Trapanelli, ha consegnato al direttore generale dell’Asl Vco Angelo Penna e al primario della Pediatria Andrea Guala, c’è un lavoro che coinvolge più persone: medici, ostetrici, puericultori, infermieri e anche i volontari dell’Abio, l’associazione che aiuta i bambini in ospedale.

Il “bollino”, di cui si fregiano 28 reparti in Italia su 550 (nessun altro in Piemonte) viene da lontano e, in particolare, dal progetto per l’allattamento al seno che a Verbania e a Domodossola è iniziato più di dieci anni fa e che, strada facendo, ha portato eccellenti risultati, sempre confermati nel tempo. La quasi totalità delle mamme che partoriscono nel Verbano o in Ossola non ricorrono al latte artificiale, con evidenti benefici di salute ma anche con effetti positivi sui bambini. Fin dai primi vagiti il neonato è posto accanto alla mamma e al papà – da poco ammessi ad assistere in sala operatoria ai parti con taglio cesareo – che hanno un ampio ventaglio di servizi a disposizione, non ultimo “Sonia”, il progetto di “Sostegno ostetrico alla nascita indisturbata con accompagnamento”. Si tratta di una sorta di tutoraggio che affianca le donne incinte nel periodo della gravidanza e che le accompagna verso il parto. Uno degli scopi di “Sonia” è di ridurre il numero di parti fuori provincia. Il problema ella mobilità passiva è ancora forte nel Vco, dove ogni anno nascono poco meno di 750 bambini di cui un centinaio viene al mondo – per scelta della famiglia – a Borgomanero (fuori Asl) e una sessantina a Varese (fuori Asl e fuori Regione), con l’effetto di mettere a rischio la sopravvivenza dei punti nascita e gravare sulle casse dell’Asl.

 

 

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti l'utilizzo dei cookie.