1

09 volontari

TORINO - 30.10.2018 - Il bilancio provvisorio

dell'emergenza maltempo in Piemonte aggiornato a oggi segna problemi diffusi, costanti interventi e scenari da monitorare. Nei due giorni in cui la Protezione civile regionale ha attivato la sala operativa sono state 105, provenienti da 61 comuni di tutte le 8 province, le segnalazioni raccolte. Le strade interrotte a causa di allagamenti, smottamenti o alberi abbattuti sono 32. All'opera ci sono, in totale, 675 volontari della protezione civile. L'allarme più pressante viene dal Novarese, in particolare dal fiume Sesia. Nella zona tra Sillavengo e Carpignano Sesia le acque del fiume in piena hanno eroso un fronte di 500 metri di argine. Sul posto operano anche i tecnici dell'Aipo.

Oggi il meteo ha concesso una tregua. Dalla notte, tuttavia, dapprima sui rilievi meridionali e poi su tutta la regione, è previsto un nuovo peggioramento, con fenomeni diffusi e intensi, soprattutto nei settori già interessati dal maltempo nei giorni scorsi, tra cui il Verbano. Si è disposta, pertanto, l’allerta gialla per i rischi residui delle piogge passate in diverse zone tra cui quella del Toce. Considerato che il miglioramento odierno è solo temporaneo, la sala operativa continuerà a monitorare la situazione fino al termine delle condizioni metereologiche avverse. 

 

 

 

 

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti l'utilizzo dei cookie.