1

mandiello montagna

VERBANIA – 29.10.2018 – Cinque lotti in tre fasi

con un imprenditore già pronto a partire. Ha un nome e cognome – e un volto, mostrato oggi, con la sua presenza a Verbania – l’investitore che per la riqualificazione dell’ex Acetati si candida a gestire le aree commercialmente più di pregio. Luciano Mandiello, torinese, amministratore delegato di Ellemme Patrimoni, è interessato a prendere subito i 5.800 metri quadri calpestabili del capannone alle spalle di Euronics (l’ex laboratorio). L'idea, non confermata ufficialmente anche se anticipata nei giorni scorsi dal sindaco Silvia Marchionini, è quella di farne un punto vendita di prodotti per la casa. Ma lo scopo è un più ampio investimento immobiliare, per riqualificare tutta la zona che s’affaccia su viale Azari sino all’ingresso della fabbrica: 2.200 mq di uffici e ristoranti più 450 mq di un nuovo edificio da costruire in un parco pubblico di circa 13.000 mq. Queste due aree, rispettivamente la 1a e la 1b del masterplan, sono divise dalla cosiddetta zona 2a, cioè il capannone contiguo store della casa e a quella lunga fila di edifici industriali che si trova alle spalle del supermercato Esselunga e che, da esso, si protende all’interno per oltre 200 metri. Per comprenderne l’estensione, è identica alla distanza tra l’ex Sexy Bar di viale Azari e l’inizio della chiesa di Madonna di Campagna. Si tratta di 17.000 mq di edifici, di cui 14.000 esistenti e da recuperare, e 3.000 da costruire. Di quei 14.000 il progetto ne prevede 11.000 esclusivamente commerciali, quelli identificati come “retail park” (ma anche generici servizi alla persona), cioè l’outlet vero e proprio.

La zona cosiddetta 2b è ancor più all’interno, verso la pista d’atletica e al confine con Plastipak: ospita diversi stabili industriali e non ha ancora una sua destinazione specifica, se non per startup innovative, incubatore temporaneo di imprese. L’ultimo lotto, il quinto, si farà in una terza fase. È il più grande come superficie, sale dall’argine del torrente San Bernardino sino alla pista d’atletica, è pensato come polmone verde con spazi per il tempo libero e lo sport, per intrattenimento e aggregazione, eventi e benessere.

A illustrare l’idea del masterplan, che l’ingegner Lorenzo Montagna, amministratore unico di Acetati Immobiliare ha definito “qualcosa di molto bello a cui lavoriamo da un anno e mezzo con l’Amministrazione comunale”, è stato l’ingegner Marcello Pasini, il consulente urbanistico che ha studiato la riqualificazione e l’ha codificata in un progetto a lotti.

Sulla solidità di Mandiello c’è la garanzia dei legali che curano la ristrutturazione del debito del gruppo Mossi & Ghisolfi in concordato. 

Nella foto, da sinistra, l'imprenditore Mandiello con l'amministratore di Acetati Immobiliare Montagna.

 

 

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti l'utilizzo dei cookie.