1

P 20180906 175331

MELIDE - 27.10.2018 - Un 44enne

cittadino ucraino è stato tratto in arresto ieri dalla polizia cantonale perché è stato sorpreso a rubare un motore nautico di un'imbarcazione a Melide, in Ticino. Ad accompagnarlo c'era un secondo ladro che, però, è riuscito a scappare a bordo di un’auto, ed è ora ricercato dalle forze dell’ordine. Le ipotesi di reato nei confronti del 44enne finito in manette sono furto aggravato (siccome commesso in banda e per mestiere), e danneggiamento. L'inchiesta in corso è coordinata dalla procuratrice pubblica Pamela Pedretti e potrebbe fare luce sugli innumerevoli furti "nautici" avvenuti negli ultimi mesi sul Ceresio ma anche sul Lago Maggiore, specialmente sulla sponda lombarda. L’ipotesi degli inquirenti elvetici è che il 44enne ucraino -così come il fuggitivo- possano esserne gli autori.

 

 

 

 

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti l'utilizzo dei cookie.