1

galleriaA26

VERBANIA - 08.10.2018 - Basta segnale telefonico a singhiozzo nelle gallerie della A26. Il problema della pessima ricezione, noto a chiunque percorra il tratto autostradale Arona-Gravellona Toce, sarebbe in via di risoluzione. Lo annuncia la deputata di Forza Italia Mirella Cristina: "Ho ritenuto – spiega Cristina – che la carenza non solo configurasse un disservizio ai clienti ma che andasse anche ad intaccare il livello di sicurezza dell’infrastruttura visto che, in caso di emergenza, ci si potrebbe trovare nella condizione di non poter effettuare una chiamata al 112. Per questo ho scritto alle principali compagnie telefoniche per chiedere delucidazioni, ma ahimè ho dovuto constatare come solo WindTre e Tim abbiano risposto".
Tuttavia, il riscontro è stato positivo. Come spiega il comunicato della parlamentare: WindTre ha svolto una serie di verifiche, constatando come i propri impianti fossero regolarmente funzionanti ma che così non era per i sistemi multigestore di ripetizione del segnale, di proprietà e gestione di una società terza. Quest’ultima è stata coinvolta nell’analisi e ha effettuato "interventi manutentivi che hanno portato ad un significativo miglioramento del servizio".
Anche Tim ha effettuato delle verifiche, informando che le cadute di linea si possono verificare nel passaggio dalle celle esterne, che supportano le tecnologie 3G e 4G, a quelle interne alle gallerie, ancora gestite con il vecchio sistema Gsm. L’azienda ha quindi preso contatti con la società proprietaria degli impianti al fine di individuare una soluzione.
"Spero che dopo mesi se non anni di 'black out', specie in alcune gallerie come la 'Stresa 2°', la situazione torni presto alla normalità – conclude Cristina –. Invito comunque gli utenti della A26, qualora riscontrassero ancora problemi, a segnalarmelo attraversa la mia pagina ufficiale su Facebook o su Twitter all’account @mire_cris, in modo da poter nuovamente intervenire".

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti l'utilizzo dei cookie.