1

truffa on line

VERBANIA – 05.10.2018 – Ha messo in vendita

su un sito specializzato una console per videogiochi, ha trovato l’acquirente, s’è fatto pagare e poi è sparito. Questa storia di ordinario raggiro, una truffa on-line “da manuale”, è l’ultimo episodio di una serie per i quali le forze dell’ordine periodicamente invitano alla prudenza, a diffidare dagli annunci sospetti e a non pagare a cuor leggero. Questa volta la variante nel copione della frode sta in colui che l’ha attuata. Nonostante le statistiche affermano che il Verbano Cusio Ossola è la prima provincia d’Italia per numero di frodi informatiche subite, capita anche che ci sia un residente in provincia denunciato e indagato a piede libero come presunto truffatore per aver trattenuto 120 euro di una console comprata da un residente in Basilicata. 

 

 

 

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti l'utilizzo dei cookie.