1

Lugano 620x310

LOCARNO - 05.10.2018 - Calano i turisti negli alberghi del Canton Ticino,

ma il comparto tiene -anzi avanza- nel resto della Svizzera. Lo si evince dai dati diffusi oggi dall’Ufficio federale di statistica (Ust), relativi allo scorso mese di agosto, secondo cui i pernottamenti sono saliti complessivamente del 4,7% rispetto al 2017, con un incremento sia degli ospiti svizzeri, sia stranieri. In controtendenza, come detto, il Ticino, con una flessione del 5,2%. Sempre in Ticino a spopolare nel vero senso della parola sono le camere in affitto, che fanno registrare un boom. Se l’anno scorso l’aumento dei pernottamenti tramite la piattaforma elettronica era stato del 378%, quest’anno si prevede un ulteriore +65%. In cifre assolute, si parla di 350.000 soggiorni, ovvero il 15% di quelli registrati dagli alberghi.  Un cambiamento "digitale" ineluttabile, che la categoria degli albergatori pare essere intenzionata ad abbracciare e non a combattere. In agosto, infine, sono stati particolarmente numerosi i visitatori provenienti dalla Germania, dai paesi del Golfo e dagli Stati Uniti. Buona presenza anche di Cinesi.

 

 

 

 

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti l'utilizzo dei cookie.