1

cucina

VERBANIA – 04.10.2018 – Se n’è andata 

lasciando un debito e portando via arredi e attrezzature da cucina. Appropriazione indebita aggravata è il reato per il quale il Tribunale di Verbania ha condannato oggi a 8 mesi l’ossolana Teresa Marra. Fu lei che, tramite l’affitto di un ramo d’azienda, ebbe tra il primo gennaio del 2013 e l’ottobre del 2015, la gestione dell’albergo Leon d’Oro di Vogogna, oggi adibito a centro Sprar per l’accoglienza di richiedenti asilo.

L’accordo stipulato con il proprietario prevedeva che nell’affitto fossero comprese, oltre alla struttura, tutte le attrezzature inserite in un elenco allegato al contratto che, al momento del rilascio dell’immobile per morosità, il commercialista della proprietà accertò insieme alla signora Marra. All’appello mancavano friggitrice, frigo, affettatrice, carrelli, tavoli, tende, bicchieri, forno pizza, mobili e registratore di cassa: beni del valore stimato di 25.000 euro. Denunciata per la sparizione di queste suppellettili, la donna ha negato l’addebito e s’è giustificata dicendo che in quei giorni s’erano presentate in albergo alcune persone e che avrebbero potute prenderle. A testimoniare, negando che fossero spariti gli arredi, sono state anche le due figlie.

Per l’appropriazione indebita il pm Anna Maria Rossi ha chiesto la condanna a un anno e 500 euro di multa. La parte civile, costituita con l’avvocato Laura Ferrara, ha chiesto come risarcimento i 25.000 euro più i danni morali e le spese legali. Il giudice Raffaella Zappatini ha riconosciuto 6.000 euro di provvisionale e le spese legali, rimandando il resto del risarcimento a una successiva causa civile. Oltre alla condanna a 8 mesi per la titolare del contratto il giudice ha rimesso gli atti alla Procura affinché proceda contro le figlie per falsa testimonianza.

 

 

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti l'utilizzo dei cookie.