1

ospedale castelli

VERBANIA – 28.09.2018 – È deceduto oggi in ospedale,

dopo 110 giorni di ricovero nel reparto di Rianimazione, Marino Gallarotti, il 76enne che il 10 maggio scorso fu picchiato da un 23enne di fronte al circolo di Nonio. Omar Piccoli, il giovane aggressore che dal 6 giugno è in carcere con l’accusa di lesioni aggravate, al termine di un diverbio con l’anziano che s’era intromesso in una lite tra lui e la fidanzata avvenuta per strada, l’aveva colpito con un pugno al volto che l’aveva fatto cadere. Nell’impatto a terra il pensionato aveva riportato un gravissimo trauma cranico per il quale era finito in coma all’ospedale. Da allora non s’è mai ripreso e oggi è spirato.

Contestualmente al decesso, il sostituto procuratore Gianluca Periani ha aggiunto alle accuse a carico di Piccoli quella di omicidio preterintenzionale, nominando il medico legale Elena Barbero come consulente per eseguire l’autopsia. L’incarico verrà conferito martedì prossimo. L’avvocato Gabriele Pipicelli, difensore dell’indagato, valuta la nomina di un proprio consulente di parte per l’autopsia e si riserva di chiedere un incidente probatorio. Alla patologa il pm Periani ha chiesto espressamente di individuare le cause del decesso in relazione all’aggressione patita, in modo da stabilire se la morte ne sia la diretta conseguenza.

 

 

 

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti l'utilizzo dei cookie.