1

impro poli

VERBANIA – 07.08.2018 – Sei bottiglie di olio,

due vecchi telefoni cellulari Nokia con sim svizzere e due borsoni di pelle. È questa la refurtiva, del valore di circa 500 euro, che a gennaio era stata trafugata da un ristorante di Intra. Di quel furto notturno, uno dei tanti accaduti nei mesi scorsi in centro storico e dintorni, la polizia è convinta di essere arrivata a identificare l’autore. È un ventiduenne albanese residente a Verbania, con svariati precedenti di polizia, già arrestato per altri furti. A lui la polizia è arrivata esaminando le impronte digitali raccolte nel ristorante e, per questo motivo, l’ha denunciato per furto.

 

 

 

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti l'utilizzo dei cookie.