1

bonfanti cristiana

VERBANIA – 07.08.2018 – Impegni lavorativi personali

e scarsa partecipazione dei consiglieri. Sono questi i motivi che hanno indotto il presidente del Quartiere Verbania Intra, Cristiana Bonfanti, a rassegnare le dimissioni, pur confermando la disponibilità a restare come semplice consigliere.

La lettera di dimissioni è stata depositata ufficialmente ieri e dà atto di una situazione diventata insostenibile e comune un po’ a tutti i Comitati di quartiere. Oltre a ragioni professionali, Bonfanti parla espressamente della “totale assenza di buona parte dei Consiglieri che, seppur eletti, non partecipano alle riunioni, non segnalano, non si rendono in nessun modo disponibili a condividere il lavoro comune. Allo stato attuale difficile è il raggiungimento di un numero di partecipanti che renda valide le riunioni, e purtroppo anche volendo escludere gli assenti, nulla nel regolamento permette di poterli surrogare per ridare vita all’assemblea”.

I Quartieri così come sono oggi, organi consultivi eletti dai cittadini in elezioni suppletive, sono il surrogato delle vecchie Circoscrizioni che sino al 2009, dopo che il governo li ha aboliti come organi di decentramento nei comuni sotto i 100.000 abitanti, venivano elette insieme al Consiglio comunale. Nel giugno 2015 per individuarne i consigli fu predisposta una votazione di una settimana aperta a un corpo elettorale allargato a sedicenni e stranieri. Su oltre 27.000 persone votarono meno di mille (995, per la precisione). L’affluenza, modestissima, di fatto li delegittimò in partenza. Con il tempo la loro funzione è venuta a mancare e, anche a fronte di queste dimissioni (Bonfanti, peraltro, ha surrogato come presidente Loredana Bazzacchi e Tullio Del Colle, che si dimisero subito), viene davvero da chiedersi se abbia senso continuare a tenerli in vita.

 

 

 

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti l'utilizzo dei cookie.