1

Guardia costiera

LESA - 06.08.2018 - Sono state 46 le persone soccorse,

salvate o assistite dalla Guardia Costiera in un mese di attività sul Lago Maggiore. Dalla base operativa di Solcio di Lesa, i 13 uomini a bordo delle due unità navali a loro disposizione, hanno operato quotidianamente percorrendo sulle acque lacustri 1.230 miglia nautiche in 70 missioni operative, per complessive 200 ore di attività durante le quali hanno assistito: 9 imbarcazioni da diporto in difficoltà (con relativi equipaggi); effettuato 64 controlli di sicurezza e rilasciato 36 "Bollini Blu" (un'attestazione di regolarità).
Dal Comando della Guardia Costiera viene evidenziato che si riesce ad attuare un’efficiente attività di coordinamento delle operazioni di soccorso grazie all’abnegazione del personale ma anche in virtù della collaborazione con le forze dell'ordine e i Vigili del fuoco che operano nella zona. Si tratta infatti di attività operative impegnative, nel particolare contesto territoriale qual è quello sul Lago.

Il nucleo della G.C. del lago Maggiore ha a disposizione una motovedetta CP 603 ed il battello pneumatico G.C. A72 per vigilare h24 sulle vacanze sicure di diportisti e bagnanti.
L’attività terminerà alla fine del mese di agosto, è attivo intanto, 24 ore su 24, il "numero Blu" nazionale 1530 per ogni emergenza in mare e sui Laghi Maggiore e Garda.

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti l'utilizzo dei cookie.