1

turi ti

BELLINZONA – 06.08.2018 – Meno ospiti

e meno pernottamenti. Sono negativi i numeri del settore turistico ticinese nel primo semestre del 2018. Diffusi oggi dall’Ufficio federale di statistica, attribuiscono al cantone di lingua italiana la peggior performance dell’intera Confederazione, l’unica preceduta dal segno meno. Nel raffronto tra i dati del 2018 e del 2017, infatti, emerge un calo del 6,9% dei pernottamenti, in controtendenza con il dato generale. Tra gennaio e giugno sono stati 130.838 i turisti che hanno dormito almeno una notte in una struttura turistico-ricettiva ticinese. La stragrande maggioranza di loro, 77.890, sono svizzeri. I tedeschi sono stati 10,761, meno del 10%; mentre gli italiani 8.320. Appartengono a diverse nazionalità gli altri 33.867.

Al calo generalizzato del turismo cantonale si contrappone il positivo andamento dell’eccellenza rappresentata dagli hotel a quattro e cinque stelle, nei quali il bilancio sull’anno scorso è positivo, rispettivamente dell’8,5 e del 6,1%.

 

 

 

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti l'utilizzo dei cookie.